Non ho ancora trovato una persona a cui non piace l’uva. I suoi chicchi sono così gustosi che sembrano dolci caramelle. Sai quanti benefici ci sono in un grappolo di uva?

Cercherò di raccontarti in pillole quanto faccia bene alla nostra salute partendo dal fatto che abbassa il colesterolo, pulisce le arterie e giova all’intestino.

C’E’ UN ORARIO ADATTO PER MANGIARE L’UVA?

Quando ne hai voglia mi dirai, fai bene ma l’orario migliore per assorbire tutte le proprietà e averne beneficio è la mattina presto durante la colazione.

NON scartare la buccia: contiene fibre, è ricca di polifenoli tra cui il resveratrolo ed è in grado di svolgere un’azione protettiva sull’apparato cardiovascolare

MEGLIO NERA O BIANCA?

Sarebbe preferibile quella nera, che contiene fitocomposti (preziosi per il nostro organismo) in una quantità superiore di ben sei volte rispetto a quella bianca. Comunque sia, a prescindere dal colore, è un dono della natura per la nostra salute.

I BENEFICI DI UN GRAPPOLO D’UVA

Oltre a ciò che ho detto, devi sapere che gli acini sono preziosi per ringiovanire la pelle, contrastano l’affaticamento perché sono molto energetici. C’è chi la definisce una sorta di medicina preventiva.

Zuccheri vitamine e sali minerali

L’uva contiene zuccherisali mineralivitamine A, B e C. Gli zuccheri sono tutti facili da assimilare (glucosio, levulosio, mannosio). A questi vanno aggiunti poi gli acidi organici, i tannini e i polifenoli.

ECCO PERCHE’ NON DEVI SCARTARE LA BUCCIA DELL’UVA

È il vino rosso ad avare la maggiore concentrazione di polifenoli dal momento che nella preparazione dei vini bianchi la buccia viene scartata.

Il classico bicchiere di vino rosso al giorno pertanto, in base ai risultati di vari studi, non danneggia la salute, anzi.

Non c’è bisogno di dire che un elevato consumo di vino può provocare tantissime patologie, raccomandiamo sempre di non esagerare.

RIASSUMENDO QUALI SONO I BENEFICI DI UN GRAPPOLO DI UVA?

Vediamo allora, nel dettaglio, quali sono i benefici dell’uva e come possono aiutare il nostro corpo favorendo il nostro benessere

  • Irrobustisce la forza muscolare, ringiovanisce la pelle e rafforza il cuore.
  • Ha un potere disintossicante e per questo è molto utile al fegato.
  • Decongestiona la milza e contribuisce a combattere l’anemia.
  • Aiuta chi soffre di reumatismi.
  • È drenante e ha un’azione lassativa, molto indicata per chi ha un intestino pigro.

QUANDO MANGIARE L’UVA

Abbiamo detto che il momento migliore per mangiare l’uva è al mattino. Se lo preferisci come fine cena attenta a non esagerare perché ricorda che contiene zuccheri.

Alcuni dietologi consigliano di non andare oltre i 100 grammi, rispetto ai 150 grammi consigliati per il consumo degli altri frutti. 

Ti consiglio di portare un grappolo d’uva in ufficio o di fare uno spuntino a metà pomeriggio, resta sempre un toccasana equilibrato.

LO SAPEVI CHE..

Circa il 71% dell’uva raccolta viene utilizzata per fare il vino: solo il 27% si utilizza come frutta da tavola mentre il 2% si usa per essiccarla e farne “uva passa”.

Ciao alla prossima

Gloria Seganfreddo